Tecnologia e libertà: Orwell è sbarcato a Singapore

Tecnologia e libertà-Orwell è sbarcato a Singaporehttp://Clicca qui per leggere l’articolo

SOMMARIO

L’autore, durante un suo viaggio a Singapore, guarda con l’occhio del tecnologo all’informatizzazione statale estrema attuata in questa città e ne rileva la drammatica analogia con lo scenario descritto da George Orwell nel romanzo “1984”. Traendo spunto da quanto osservato sviluppa alcune brevi considerazioni sulla libertà dell’ individuo esposto al dilagare del progresso tecnologico. Tecnologia che al tempo stesso, come nel caso di WikiLeaks, può viceversa essere strumento di libertà e di democrazia. Conclude evidenziando come in questa piccola città-stato, laboratorio di assetti sociali futuri, viene completamente ribaltato il paradigma occidentale sulla privacy ed affermato al contrario il valore della trasparenza totale dell’individuo come mezzo di determinazione della sua “reputazione” pubblica. La meritocrazia, assunta a base della società si rileva in tutti i campi, ed in particolar modo nelle Università, dove è proprio la rigorosissima selezione dei docenti ad assicurare una educazione di altissima qualità.

Commenta oppure leggi i commenti.

Il punto di vista dell’End User

Clicca qui  per leggere l’articolo    End User 

Sommario

L’Autore non entra negli aspetti tecnici dell’informatizzazione dei giorni nostri, ma ne esamina gli aspetti applicativi in termini di gradimento dell’utente finale, rilevando un diffuso livello di insoddisfazione: giustificata quando l’End User è un soggetto esterno all’azienda che fornisce il servizio e viceversa , a suo parere, ingiustificata quando il soggetto è interno all’azienda stessa.

 

Commenta oppure leggi i commenti.